FILOSOFIA

 

MISSIONE

Voce Vera è un metodo di allenamento fisico e mentale per un’espressione vocale sana, autentica e credibile.
 
Si rivolge a chi tiene discorsi ufficiali nell'ambito aziendale, giuridico e politico, a cantanti ed attori, insegnanti, studenti e in generale ad ogni ambito in cui si parla in pubblico.

Si propone come alternativa alle tecniche oratorie e ai metodi per lo sviluppo della voce artistica che prevedono la spersonalizzazione e l’omologazione del professionista della voce.
 
Voce Vera è un percorso di consapevolezza che:
 
stimola l’ascolto e la conoscenza di sé attraverso l’esplorazione immediata dell’esperienza fisica, emotiva, energetica e relazionale dell’utilizzo della voce;
 
invita la vera natura della persona a manifestarsi come suono, per un utilizzo ecologico della voce (nel rispetto di sé, dell’altro e dell’armonia globale).

VALORI

Voce Vera fonda la filosofia della propria missione sui seguenti principi:

  • Come le impronte digitali, la voce è unica per ciascun individuo.
  • E’ un processo complesso che inizia all’interno della persona, prima che il suono sia udito.
  • E’ il prodotto di un sistema di equilibri che coinvolge tutti gli aspetti dell’essere umano.
  • Si concretizza come vibrazione sonora che manifesta nel mondo “chi siamo”: una verità parziale in costante movimento.
  • L’ascolto è il principale strumento di conoscenza della voce, del corpo, della mente, del cuore, delle emozioni, del sé e dell’altro.
  • Ascoltare significa fare silenzio e predisporsi per ricevere ed accogliere informazioni.
  • La paura del pubblico è un sentimento normale, da non reprimere in quanto parte della natura umana, ma da amare e considerare come una opportunità di crescita interiore.
  • L’armonia con l’altro e con il pubblico richiede empatia, conoscere e vivere la propria vera natura, arrendersi.
  • La nostra verità è la percezione della realtà soggettiva del nostro essere in un dato momento, ed è reale quanto quella dell’altro.
  • La verità è dinamica: è necessario essere sempre disponibili ad accettare una nuova verità in ogni momento.
  • La vocalizzazione della propria verità può far male all'interlocutore, e può dividere, quando l'interlocutore non è pronto e disponibile ad ascoltarla.
  • La vocalizzazione della propria verità può far male all'interlocutore, e può dividere, quando chi la dice è intransigente perché ritiene che la sua sia la verità assoluta.
  • La vocalizzazione della verità richiede auto-ascolto, onestà intellettuale, coerenza, sincerità e rispetto per le verità altrui.

VISION

L’amore per la verità, per la realtà delle cose, permette l’accesso ai segreti della mente e del cuore.

Dietro la maschera del professionista delle arti performative, o l’apparenza di chi è chiamato a parlare in pubblico, si celano importanti informazioni. La loro comprensione può portare la persona ad una profonda consapevolezza di sè, di che cosa ci sia alla radice del suo voler parlare, cantare o recitare in pubblico, verso il centro della propria saggezza interiore.

Come osservava Gandhi, la nostra grandezza non risiede nel dare una nuova forma al mondo che ci circonda, ma nell’essere capaci di dare una nuova forma a noi stessi sulla base del più alto modello umano che la nostra consapevolezza ed esperienza ci rivela ogni giorno.

Forte del fatto che ciascuno nasca per proseguire quotidianamente, da solo, verso la scoperta della Verità, lo studente Voce Vera si prepara all’accesso nella metafisica della performance: “Io non so, ma mentre eseguo la vocalizzazione rimango aperto e disponibile perché la Verità si riveli attraverso l’esperienza diretta della mia voce, di ogni cellula del mio corpo, della mia mente, del mio cuore e di chi mi ascolta."

Tale disposizione d’animo agevola l’accordatura dello strumento vocale del performer con il LA della creazione e permette alla persona di vivere la propria unicità nel gruppo, come singola nota perfetta in armonia con la sinfonia universale.

 

iStock_000003410920Small

Colui che ascolta davvero ha un cuore educato al rispetto, pieno di purezza e umiltà come una pagina bianca, capace di accogliere ogni parola vera che viene dalla vita.

Rossana Baroncelli